Home Diario di una lella 2006 Il giorno e la notte

Il giorno e la notte

0
Il giorno e la notte

“Che giornata… La mattina sono rimasta per ore come un vegetale a partire dalle sei fino alla penultima ora di scuola. Le mie compagne di classe mi hanno aiutata. Priscilla, Valeria, Aura, Ramona ed Ambra. Sono sempre restate accanto a me. Però, solo Priscilla, Valeria e Aura sapevano che cosa fosse successo veramente. Ieri, con Alisa. Mi manca. E finalmente mi ha rifiutata come avevo previsto. Nonostante tutto continua a tormentarmi: dice che vuole aiutarmi. Persiste nel fare gli squilletti. In continuazione. Non me ne faccio nulla della sua pietà. Non so che farmene. Voglio solo dimenticare. L’unica cosa positiva in tutta questa situazione è che il cibo mi sta diventando indifferente. Dieta! Come sempre, mi ha salvata la musica. Ho cantato, sono andata a lezione di pianoforte, e poi a solfeggio. Oggi ho pure giocato a pallavolo con le mie amiche… Io che detesto la pallavolo. Forse è davvero una nuova vita perché così tante emozioni in una giornata non le ho mai provate.” 

Il giorno e la notte
Il giorno e la notte

“Però come dice Battisti, io non dormo e penso a te… Eppure siamo incompatibili: il giorno e la notte, la gazzella e la tigre. Insomma… Non è una delle mie scelte migliori!! Non importa, il mio dolore lo soffocherò con la musica… L’amore verrà in secondo piano… Sinceramente non sono capace di gestire questa relazione. Mia madre sospetta che abbia un ragazzo o.… una ragazza! Si perché lei sa di lei, ha capito che è quel genere di donna che ama le donne… ma probabilmente sapeva anche che cosa fossi io perché me l’ha chiesto più volte. Non la voglio più vedere. Ne soffrirei troppo.” 

Next article La patente
Lella fin da piccola, ho sempre seguito questo motto: "sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo". Credo che la sessualità e l’identità siano elementi soggettivi, tanto che qualsiasi regola non sarebbe mai quella perfetta. Nessuno di noi è solo una cosa e non esiste una definizione che possa andare bene sia per me che per te. A dire il vero, esiste un’etichetta in cui mi sento perfettamente a mio agio ed è proprio l’essere me stessa, perché è fatta su misura per me, racchiude tutto ciò che sono ed è pronta ad accogliere ciò che sarò.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here